martedì 3 luglio 2018

Recensione; "Scrivi" di Marianna Brogi

Il secondo romanzo di cui vi voglio parlare oggi è una lettura nata dalla collaborazione con Geeko Editor, gruppo editoriale digitale che ringrazio ancora una volta vivamente soprattutto per avermi dato la possibilità di conoscere questa bella storia.
"Scrivi" è un romanzo in parte autobiografico scritto da Marianna Brogi che affronta tantissime tematiche come la perdita di una persona cara, la crisi sia economica che personale e soprattutto l'importanza che può avere la scrittura per aiutare a superare dei momenti davvero difficili.
Ecco a voi la mia recensione




Titolo: Scrivi
Autore: Marianna Brogi
Paese: Italia
Genere: Romanzo
Pagine: 263
Anno di pubblicazione: 2018
Casa editrice: Geeko Editor
Prezzo ebook: 5 euro
Link per l’acquisto sito Geeko Editor








Giunta in un momento delicato della sua vita, Dorotea decide improvvisamente di staccare la spina che la lega al mondo; al marito Luigi, al lavoro che la oppressa, alla crisi economica del suo Paese e a quella personale che sta vivendo in prima persona, per rispondere ad un bisogno lasciato per troppi anni inascoltato; scrivere.
Così, di punto in bianco, inizia a dare vita a quella che si rivela essere una specie di lettera all'amico d'infanzia Marcello, scomparso troppo presto. A lui apre nuovamente il suo cuore, raccontando com'è diventata la sua vita con il passare del tempo, racconta del loro speciale ed unico rapporto, coltivato fin da bambini, del dolore che la sua scomparsa ha lasciato dentro di lei e soprattutto a lui racconta di Celeste, una donna forte e dalla vita irripetibile, il cui incontro ha cambiato per sempre la sua esistenza.


La bellezza di questo romanzo sta tutto nel potere dei massaggi nascosti nelle sue pagine, trasmessi attraverso le tante argomentazioni trattate. Grazie ad uno stile scorrevole ma immensamente ricco ed intenso, Marianna Brogi riesce a mischiare alcuni importanti avvenimenti della sua vita con una storia fittizia ma che, grazie a questa iniezione di realtà, appare da subito reale e affine a quella dei lettori che si apprestano a leggerla.
Impossibile appare non venire colpiti dalla profondità e dalla realtà con cui l'autrice affronta alcuni argomenti, come i momenti critici che ancora caratterizzano il nostro Paese, l'amore e l'attaccamento verso la propria terra, l'importanza di ricordare il passato e il dolore per la perdita delle persone care.
Chiunque abbia vissuto, più o meno intensamente, una di queste cose non può non essere coinvolta nella storia di Dorotea e in quella di Celeste, due donne molto diverse che hanno però avuto la fortuna di incontrarsi e diventare fondamentali l'una per l'altra. Attraverso le due figure, la scrittrice ricrea alla perfezione due stralci di vita di epoche lontane tra loro ma in qualche modo sorprendentemente simili; con Celeste il lettore potrà sondare con mano gli stenti del dopoguerra, le fatiche vissute da una donna per guadare da vivere a sé e alla propria famiglia, il vero ruolo del matrimonio, l'importanza delle apparenze. E con Dorotea potrà confrontarsi con i problemi del proprio presente, sentendola vicina e condividendone le emozioni.
Due donne determinate, coraggiose e immensamente fragili ma che non perdono la volontà di farsi strada attraverso il mondo, conquistando il proprio piccolo spazio. Un vera ispirazione per le donne di oggi.
"Scrivi" è un romanzo profondo, da leggere pian piano e che, perché no, può adattarsi bene ad una lettura estiva, semplice, ma ricca di grandi emozioni.

Voto: 7.5

Frase: "Molto spesso sento la mancanza della sua voce che mi parla chiamandomi, a volte la sento accanto a me, e capisco che senza ricordi, nessuno di noi sarebbe nulla"


Marianna Brogi è nata il 1 Marzo 1981 a Pennabili.
Dopo essere cresciuta con due genitori amanti dell'arte e del cinema, si Laurea in Comunicazione all'Università di Bologna. In seguito numerosi lavori ma la passione per la scrittura rimane sempre viva in lei tanto da spingerla nel 2014 ad aprire un blog in cui parlare delle sue più grandi passioni; la scrittura, il cinema, il web e i viaggi. Nel 2017 arriva seconda nelle categoria racconti brevi del contest Cooopforwords con "Alla Coop con la navicella dell'esercito ribelle" che poi è stato inserito nel volume "Cado come neve" edito da Fernandel Editore.
Nel 2018 entra a far parte della scuola di sceneggiatura " Bottega Finzioni" di Carlo Lucarelli e lo stesso anno pubblica il suo primo romanzo "Scrivi", pubblicato da Geeko Editor


2 commenti: